Vidolin, Alvise

1980

Interazione fra i livelli di rappresentazione dell'informazione musicale nella composizione mediante elaboratore

Automazione e strumentazione, vol. XXVIII, febbraio 1980 (rivista mensile dell'associazione nazionale italiana per l'automazione Anipla sotto il patronato del Consiglio Nazionale delle ricerche): 144-150.

Language(s): Italian

Keyword(s):

Grammatica

Tecniche di sintesi/risintesi

Partitura per la sintesi (partitura operativa)

Analisi

Discorso sulla Musica Elettroacustica

Ascolto tecnologico

Musica informatica (Computer Music)

Musica elettronica

Abstract:

In questo articolo, l'autore sistematizza il concetto di rappresentazione dell'informazione musicale e di soluzione del problema di comunicazione musicista-elaboratore.

L'articolo individua tre livelli:

  1. Il primo livello Ŕ caratterizzato dall'adattamento del compositore alla metodologia operativa della macchina, facendo riferimento al processo di realizzazione del suono. Si realizza nella partitura operativa (definisce gli eventi sonori secondo il modello fisico di simulazione e produzione e secondo i parametri fisici richiesti; un tipo Ŕ la partitura dei programmi MUSIC che dividono tra strumento informatico – modello di simulazione – e la definizione temporale per modulare lo strumento stesso).
  2. Il secondo livello impiega un linguaggio simbolico che permette la codificazione della informazione musicale riferita ad un modello psicologico di percezione o ad un modello convenzionale definito dal compositore. Esso si realizza nella partitura simbolica (prende come modello la percezione; un programma informatico deve passare attraverso l'interpretazione dei simboli e traduzione in linguaggio macchina).
  3. Al terzo livello il musicista agisce secondo un modello formale di composizione musicale, definendo, organizzando ed elaborando insiemi di parametri musicali o di eventi sonori in una visione pi¨ globale.

Esso si realizza nella partitura strutturale che fa riferimento al modello formale della composizione strumentale; permette definizione, organizzazione e elaborazione dei parametri su scala globale e le loro relazioni interne; pu˛ essere cronologica associativa, top-down, bottom-up, a blocchi. ╚ a sua volta di tipo operativo (es. PLF nei programmi MUSIC), simbolica su modelli percettivi (es. Projekt2 di G.M. Koenig), e mista (elaborazione parametri operativi e simbolici : es. Software EMUS creato al CSC (Centro di Sonologia Computazionale dell'UniversitÓ di Padova)).

L'articolo analizza tali livelli di rappresentazione dell'informazione musicale e l'interazione fra di essi, con particolare riferimento alla interpretazione delle informazioni simboliche, portando i risultati delle esperienze condotte con il programma EMUS di elaborazione di strutture musicali realizzato presso il CSC.

Abstract translation(s): (English)

Vidolin, Alvise (1980). Interazione fra i livelli di rappresentazione dell'informazione musicale nella composizione mediante elaboratore (Interaction among the representation levels of musical data in computer music composition)

All references of the same author:

(English)

Vidolin, Alvise (1995). Documentazione, conservazione e restauro dei beni musicali elettronici (Conservation, documentation and restoration of electronic musical assets)
Vidolin, Alvise (1997). Musical Interpretation and Signal Processing
VIDOLIN, Alvise (2005). Percorsi sonori di un teatro immaginario. Da Noms des airs a Lohengrin II di Salvatore Sciarrino (Sonorous ways of an imaginary theatre. From Noms des airs to Lohengrin II by Salvatore Sciarrino)

(Italiano)

Vidolin, Alvise (1995). Documentazione, conservazione e restauro dei beni musicali elettronici
VIDOLIN, Alvise (2005). Percorsi sonori di un teatro immaginario. Da Noms des airs a Lohengrin II di Salvatore Sciarrino