Acusmatico, ca

Genres and Categories [G&C]  ]

Termine introdotto nel 1955 da Jérôme Peignot per descrivere la “distanza che separa i suoni dalle loro origini” come accade, ad esempio, nel caso della diffusione di musica elettroacustica senza supporto visivo. Per molti, il termine è molto specifico e fa riferimento a questa precisa situazione di ascolto. Tuttavia, in molti casi indica un genere più vasto che deriva dalla tradizione della musica concreta ed è direttamente legato alle sue tipiche situazioni di ascolto.

 

See also

Musica concreta

 

Links

UNESCO DigiArts

- Introduction à l’histoire et à l’esthétique des musiques électroacoustiques: Session 3 - Du sonore à l’artistique: le timbre musical reconsidéré ( French )

 

Bibliography:

English - Español - Français - Deutch - Italiano

Alphabetical order - Chronological order

1-60 | 61-120 | 121-180 | 181-240 | 241-281 | >> 60 next

Palombini, Carlos (1999). Retorno a la música concreta
SOSA, Rogelio (2004). Nuevas poéticas electroacústicas

 

Top