Gesto

Musicology of Electroacoustic Music [MEM]  > 

Esperienza di Ascolto

 ]

Il termine viene molto utilizzato in musica sebbene non sia definito adeguatamente, e viene usato in termini di analogie e metafore con la retorica e il movimento del corpo umano. Esso risulta utile nello studio della musica elettroacustica in particolare nel campo dell’interattività e della spettromorfologia. Molta ricerca nel campo dell’interatività e della costruzione di nuovi strumenti e interfacce musicali, riguarda la captazione e la traduzione del movimento fisico. Vengono tilizzati in questi casi i termini di mappatura del gesto (gesture mapping) e di captazione del gesto (gesture capture). Denis Smalley ha trattato estensivamente il binomio Geste/Texture, come principi strutturanti della composizione elettroacustica e dell’analisi.

Il termine Gesto designa un’azione a partire da una posizione precedente o verso una posizione successiva, e implica l’utilizzo dell’energia e delle sue conseguenze. È sinonimo di: intervento, crescita e progresso, ed è associato al concetto di causalità. (Fonte – Denis Smalley (1986). Spectro-morphology and Structuring Processes, in Simon Emmerson, ed. The Language of Electroacoustic Music. Basingstoke: Macmillan.).

 

See also

Causalità

,

Controllore

,

Interfaccia gestuale

,

Captazione gestuale

,

Strumenti interattivi

,

Interattività

,

Interfaccia

,

Movimento

,

Sensore

,

Spettromorfologia

,

Surrogacy

,

Texture

,

Avvio

 

Bibliography:

English - Español - Français - Deutch - Italiano

Alphabetical order - Chronological order

1-60 | 61-63 | >> 60 next

Mulder, Axel (1999). Sobre los límites de los gestos de los intérpretes instrumentales

 

Top