Loop

Sound Production and Manipulation [SPM]  > 

Modellazione del suono

 ]

In origine il termine indicava un loop (“anello”) di nastro magnetico, cioè il procedimento di tagliare un frammento di nastro e di unire la sua fine con il suo inizio in modo da creare un continuo di suono di qualsiasi lunghezza. Attualmente il termine viene utilizzato anche per i campionatori, i computer e gli strumenti digitali per il tempo reale. In questo caso spesso si tratta di utilizzare suoni preregistrati la cui durata selezionata può essere più corta di quella reale, è di suonarli virtualmente all’infinito (Fonte - Leigh Landy (1994). Experimental Music Notebooks. Chur: Harwood.)

 

Bibliography:

English - Español - Français - Deutch - Italiano

Alphabetical order - Chronological order

Julien, Olivier (1999). Le magnétophone à bande analogique ou le premier multieffet
Schaeffer, Pierre (1977). Traité des objets musicaux
Schaeffer, Pierre, Reibel, Guy, Ferreyra Beatriz, (1998 (1967)). Solfège de l’objet sonore

 

Top