Forma d’onda

Musicology of Electroacoustic Music [MEM]  > 

Analisi

 > 

Analisi audio

 > 

Analisi spettrale

 ]

Rappresentazione grafica temporale delle variazioni di un segnale continuo.

La forma d’onda di un suono rappresenta i cambiamenti di pressione dell’aria (ampiezza), che vengono causati dall’eccitazione di questa, ad esempio, da parte di uno strumento musicale.

Non è tuttavia l’unico metodo per descrivere un suono. La rappresentazione temporale della forma d’onda è una rappresentazione in funzione del tempo. Ma un suono può anche essere rappresentato in funzione delle frequenza, attraverso il sonogramma, che dà l’immagine del timbro.

Sonogramma indica sempre una rappresentazione del contenuto frequenziale del segnale nel tempo, ed è una forma di rappresentazione che connette dominio del tempo e frequenza. Una rappresentazione nel dominio della frequenza prende il nome di spettro (o analisi frequenziale). Spettrogramma è utilizzato ambiguamente per indicare sia una analisi frequenziale (nell’istante t) sia un sonogramma. Could we add this? In Italy scholars sometimes are confused, so we think it is better to explain this.

Inoltre, sono state sviluppate molte tecniche sofisticate di analisi, molte delle quali necessitano del computer per convertire la rappresentazione temporale di un segnale in rappresentazione in frequenza e viceversa (trasformazione inversa).

I musicisti interessati alla sintesi sonora devono saper interpretare i due tipi di rappresentazione, come pure hanno bisogno di conoscere i dettagli dello spettro di una forma d’onda utilizzata nella sintesi (Fonte - Richard Dobson (1992). A Dictionary of Electronic and Computer Music Technology. Oxford University Press.).

 

See also

Oscillatore

 

Bibliography:

English - Español - Français - Deutch - Italiano

Alphabetical order - Chronological order

IRCAM-Hyptique, (1999). Dix jeux d’écoute
Risset, Jean-Claude (2001b). Problèmes posés par l’analyse d’œuvres musicales dont la réalisation fait appel à l’informatique

 

Top