Sintesi per Predizione Lineare (LPC)

Sound Production and Manipulation [SPM]  > 

Tecniche di sintesi/risintesi

 ]

La codificazione per predizione lineare (Linear Predictive Coding) fa parte di una famiglia di tecniche per la sintesi/risintesi, sviluppate per la codificazione, la trasmissione e la ricezione del linguaggio umano. E’ tuttora una delle tecniche più utilizzate per la simulazione al computer del linguaggio. La LPC si basa sulla stima dello spettro di un suono, tramite la definizione dei coefficienti di filtri che sarebbero necessari per sintetizzarlo se applicato ad una fonte di eccitazione. Tale suono può essere sia un rumore, nel caso di suoni non vocali, sia un impulso con bande di frequenze limitate le cui armoniche sono alla stessa ampiezza. In un processo di sintesi con LPC, sia l’onda di eccitazione sia i coefficienti di filtro possono essere modificati (sia nel dominio della frequenza che del tempo), per creare varianti del suono originale (Fonte - Richard Dobson (1992). A Dictionary of Electronic and Computer Music Technology. Oxford University Press).

 

Bibliography:

English - Español - Français - Deutch - Italiano

Alphabetical order - Chronological order

Borin, Gianpaolo, Poli, Giovanni De, Sarti, Augusto (1997). Musical Signal Synthesis
Cook, Perry R. (1996). Singing Voice Synthesis: History, Current Work and Future Directions
Dodge, Charles (1989). On {Speech Songs}

 

Top